Registrazione domini

Torna il grande golf internazionale a Roma

Con la Roma golf federation cup 2009 (olgiata golf club, 21-24 ottobre 2009)

                         Edoardo Molinari all’Olgiata contro tutti

 

L’anno che si avvia alla sua conclusione rimarrà negli annali della nostra FederGolf con le 21 vittorie internazionali che i professionisti, intesi come atleti e atlete, hanno siglato finora. Anche Roma vivrà un momento prestigioso perché sul campo dell’Olgiata tornerà dal 21 al 24 ottobre il grande golf con la “Roma Golf Federation Cup 2009”, manifestazione del Challenge Tour che fa parte anche del Pilsner Urqueil Pro Tour circuito di gare nazionali organizzato dal Comitato Tornei dei professionisti della Fig. La gara, saraà anticipata da una Pro-Am dove ci sarà anche la presenza di una trentina di parlamentari che il giorno prima parteciperanno al Convegno sul “Rapporto tra Golf ed Ambiente”, con particolare attenzione verso le aree depresse sia sociali che geografiche. Questa iniziativa è stata promossa dalla Federazione e dal Comune di Roma che, per bocca del suo Vicesindaco Mauro Cutrufo, al golf crede molto anche per stimolare la crescita turistica di una città come Roma che può far prolungare le presenze, offrendo la opportunità agli stranieri di giocare, continuando a praticare il proprio sport preferito in patria, dal momento che sono 60 milioni i praticanti nel mondo.

 

La Roma Golf Federation Cup 2009 è la penultima tappa del Challenge Tour riveste grande importanza, poiché i giocatori più forti sono impegnati nella volata finale per la conquista delle venti 'carte' per l'European Tour 2010 spettanti ai primi venti classificati dell'ordine di merito. Il percorso dell'Olgiata, che sarà sicuramente un giudice severo, emetterà il primo verdetto perché dovrà dire quali saranno i 45 giocatori ammessi la settimana dopo all'Apulia San Domenico Grand Final, sul tracciato del San Domenico Golf, dove la money list assumerà il suo aspetto definitivo.
C'è una sola certezza: Edoardo Molinari, con un guadagno stagionale di 207.880 euro, è sostanzialmente inattaccabile nella prima posizione della money list e l'anno prossimo sarà sicuramente nell'European Tour. Merito di due vittorie e di una serie di ottimi piazzamenti con i quali si è dimostrato il miglior giocatore in assoluto nella stagione.

Molinari sarà sicuramente tra i protagonisti, ma avrà una forte concorrenza perché all'Olgiata GC si esibiranno tutti i giocatori più forti e, in particolare, i primi venti classificati nella money list. Tra costoro vantano due successi come il torinese anche il belga Nicolas Colsaerts, il gallese Rhys Davies e l'inglese Robert Coles: tutti e quattro hanno la possibilità di salite immediatamente nell'European Tour con un terzo titolo e quindi avranno un motivo ulteriore per impegnarsi a fondo. Tra gli altri favoriti vanno ricordati lo scozzese Eric Ramsay, l'inglese Peter Baker, con l'esperienza di una presenza in Ryder Cup,  il tedesco Christoph Gunther, lo spagnolo Carlos Rodiles, il finlandese Antti Ahokas e il gallese Mark Pilkington, per citarne alcuni. Nella numerosa pattuglia italiana, oltre a Molinari, hanno chances di ben figurare Lorenzo Gagli, Michele Reale, Federico Colombo e Gregory Molteni

di Redazione Centrale 19/10/2009 04:34
Condividi questo articolo:
Facebook Twitter MySpace Delicious Yahoo Google
Diggita Segnalo Digg OkNotizie Spurl
Stampa Invia ad un amico